Autore: Anna

L’aromaticità dei grandi rossi di Bordeaux zona per zona

Nell’opera la Bohème, quattro giovani, un po’ squattrinati, brindano alla vigilia di Natale con del Bordeaux. Brindano a casa e mangiano fuori… segno che il vino era comunque piuttosto costoso da consumarsi al ristorante…  Sulle orme di questi scanzonati bohémien noi invece abbiamo partecipato a un bellissimo incontro con il Professor Luigi Moio che, sabato 26 novembre, presso AIS Milano, ci ha condotto in quello che è stato definito Un fantastico viaggio sensoriale dedicato all’aromaticità dei grandi rossi di Bordeaux. Su Luigi Moio c’è poco da dire: professore di Enologia presso l’Università Federico II a Napoli, Presidente di OIV...

Read More

Champagne de Sousa: un portoghese in Francia

Lo champagne De Sousa, grande protagonista di una serata di degustazione all’AIS Milano. Portogallo: fado e Amalia Rodriguez, Pessoa e l’inquietudine, Saramago (che si chiama in realtà José de Sousa Saramago), i tram e gli azulejos di Lisbona, Sostiene Pereira di Tabucchi. In due parole: nostalgia e melanconia. Ma anche Vasco de Gama: partire, scoprire, esplorare. Forse la nostalgia e la melanconia non sarebbero possibili se non ci fosse un’altrettanta voglia di viaggio e scoperta. Così mi immagino la figura di Manuel de Sousa che, dopo aver combattuto con gli Alleati in Francia, decide di stabilirsi ad Avize. Sarà possibile rintracciare in...

Read More

La La Lanson: uno champagne da Oscar

Una verticale di champagne Lanson

Read More

1701: la Franciacorta bio bella e buona

di Anna Gelmetti e Vincenzo Liburdi Una bella giornata di sole primaverile è un’occasione troppo ghiotta per due sommelier, uno amante della natura, l’altra cittadina più diffidente: ingredienti perfetti per una gita in Franciacorta: sapranno le bio-bollicine accontentare tutti? La diffidenza nasce dal fatto che termini come biologico o biodinamico possono apparire di tendenza, perché talvolta abusati o usati a sproposito ma per fortuna chi produce secondo tali regole è completamente avulso da dinamiche modaiole o di maniera. L’atteggiamento del viticoltore biodinamico è semplice, spontaneo e diretto nel profondo legame con la natura. Legame ancestrale, che si è instaurato circa...

Read More

Happy hour: una visita davvero felice alla galleria Campari

Cantine di primavera? Sicuramente una buona idea ma se gli impegni costringono a rimanere in città, la Galleria Campari merita davvero una visita. Vari motivi suggeriscono la visita: per l’architettura della nuova sede, progettata da Mario Botta, a Sesto San Giovanni nel luogo in cui si trovava quella storica, per la storia imprenditoriale di Davide Campari, un tenace e lungimirante innovatore, e infine per la ricchissima collezione di manufatti artistici che caratterizzano da sempre l’immagine di questa azienda e la comunicazione dei suoi prodotti.  La visita, su prenotazione con guida, è una scelta davvero intelligente perché in questo modo...

Read More