Autore: Francesco Cannizzaro

La rinascita della Bonarda

di Claudio Ciavarella, sommelier A.I.S. Negli ultimi anni la bonarda è stata svilita da produttori che, pur di vendere qualche bottiglia in più, non si sono fatti remore ad abbassare il prezzo di vendita a discapito non solo dei guadagni, ma anche e soprattutto della qualità.  È per questo che sedici produttori di Bonarda dell’Oltrepò pavese a filiera completa, facenti parte del consorzio “distretto del vino di qualità dell’Oltrepò Pavese”, hanno dato vita ad un progetto per #labonardaperfetta. L’obiettivo è quello di avere una Bonarda altamente di qualità per far riscoprire i piaceri di questo vino. I produttori devono seguire un...

Read More

Nicolas Joly mon amour

di Stefano Quatrini – Sommelier e Degustatore Ufficiale AIS Quando ti prepari per l’esame da sommelier ti imbatti in Nicolas Joly. Il libro di testo lo liquida in poche righe: “Savenniers è anche la culla di alcuni tra i più noti teorici della viticoltura biodinamica francese, come Nicolas Joly che segue strettamente la teoria steineriana, conduce i propri vigneti secondo le fasi lunari, utilizza i cavalli come forza/lavoro e tratta il terreno solo con concime naturale“. Leggi queste parole e subito te ne dimentichi impegnato a ricordare i vitigni del Sud, le zone di Bordeaux e della Borgogna, le...

Read More

Il vino della Regina

di Claudio Ciavarella, sommelier A.I.S. A pochi passi dal centro di Torino si erge una collina dalla quale si può ammirare la vista sulla città. Proprio su questa collina si erge una villa sabauda di inizi 1600 voluta dal  Principe Maurizio di Savoia chiamata inizialmente Villa Ludovica. Col passare degli anni fino al 1868 questa fu la residenza di duchesse, principesse e regine del Regno di Sardegna prima e d’Italia dopo. Per questo motivo fu chiamata Villa della Regina. Danneggiata dai bombardamenti della seconda guerra, come spesso accadde per tante delle meraviglie di cui l’Italia è piena, la villa...

Read More

Conosciamoli meglio: il merlot. Caratteristiche e curiosità.

Bigney, crabutet, langon, médoc noir. Vi dicono qualcosa, questi nomi? Sono tutti sinonimi del merlot, uno dei vitigni più diffusi e più apprezzati del pianeta. Origine e prime menzioni È originario della Gironda, da quelle magiche terre che tuttora danno vita ai migliori merlot di sempre. La prima menzione, sia pur approssimativa, è del 1783 in una stampa di Libourne en Gironde: Merlau… fait un vin noir et excellent, et il abonde dans un bon terrein Merlau… produce un nero ed eccellente vino, ed è produttivo in un buon suolo Il nome “Merlot” appare per la prima volta nel...

Read More

Chi vuol fare a meno del Vinitaly?

Amiche ed amici di Parole di vino,  anche questo Vinitaly è passato. La grande Fiera di Verona è come il Natale: lo aspetti per tutto l’anno e quando arriva vola via in un istante. Nonostante i nostri buoni propositi organizzativi non siamo riusciti:  a salutare tutte le persone che avremmo voluto a partecipare a tutti gli eventi a cui ci hanno invitato ad assaggiare tutti i vini che avevamo in lista Perché? Iniziamo a sospettare che nei giorni del Vinitaly su Veronafiere si attivi una sorta di bolla spazio-temporale che ti costringe a fare tutto più velocemente, a correre da un padiglione...

Read More