Carricante: vino superbo, altezzoso, ricco di sentori di agrumi e di macchia mediterranea. Si apre in mille profumi, punta tutto su finezza ed eleganza, ha una struttura sapida favolosa, è ampio; punta molto in alto, tanto che, molto banalmente, lo si paragona al Riesling vuoi per l’innata eleganza, vuoi per la particolarità dei profumi.

In realtà, di paragoni non ne faccio.
Il Carricante è un vino splendido e sottile e sicuramente ha profumi molto minerali, ma anche solo accostarlo al Riesling è un esercizio sterile. È molto più alcolico, denso e strutturato del cugino tedesco, ma soprattutto riesce ad imbottigliare tutto il fascino del sole, del mare e della terra di Sicilia.
Il Carricante è uno dei migliori vini bianchi italiani ma, come al solito in italia, quando si ha un tesoro si cerca di bruciarlo e distruggerlo; seguendo bieche logiche commerciali che puntano a piccoli guadagni nel breve termine, uccidendone i ricavi nel lungo.
U Carricanti era d’uso comune tra i contadini già dal 1800; il nome ne caratterizza l’elevata produzione, così ampia da riempire i carricari (i carretti utilizzati per la raccolta delle uve).


Primo problema: Potatura e rese basse.
Bisogna puntare sulla qualità, sulla selezione clonale, i migliori cru, valorizzarli con Etna Doc e Etna Doc Superiore, in purezza, utilizzando le uve “meno pregiate” per interessanti blend con Catarratto, Minnella, Grecanico e Inzolia.

Benanti – Contrada Rinazzo Etna Doc Bianco Superiore 2018
800 m slm, vigna in Contrada Rinazzo, versante Est dell’Etna all’interno del Comune di Milo(CT).

Giallo paglierino con accesi riflessi verdi; naso intenso, ricco, elegnate, delicato e ampio di frutta e fiori di zagara e gelsomino.
Secco al palato, minerale e bella freschezza con retrogusto di anice e mandorla; dato dai 12 mesi di Bâtonnage e affinamento in bottiglia per 6 mesi.

Anticamente diffuso in tutta la Sicilia, oggi trova la vocazione naturale sull’Etna; protetto da una Doc istituita, per fortuna, nel 1968.
Etna Bianco Doc: almeno 60% Carricante con 40% Catarratto                                
Etna Bianco Superiore Doc: almeno 80% Carricante con 20% Catarratto

Grazie ai suoli ricchi di minerali di basalto e porfido, perfetti per dare elegante sapidità  al prodotto finale, l’Etna dona un terroir perfetto per esaltarne le caratteristiche.
(Qualche esempio di Vini Carricante Musmeci, A Puddara, Bianco di sei)

Negli ultimi anni alcune aziende vinicole (SRC Vini) hanno iniziato dei nuovi progetti con l’introduzione delle Anfore…

Altre aziende ancora hanno impiantato del Carricante nella zona del Palermitano (Az. Agr. Todaro)



Ma di questo argomento, delle sensazioni visive, olfattive e gustative ed ai possibili abbinamenti vi rimando alla prossima uscita!