Autore: Gianpaolo Arcobello

Il barolo è il taurasi del nord. Pietracupa 2004

La DeLorean DMC-12 Sì, avete letto bene, e c’è ben poco da indignarsi. Chi conosce bene l’aglianico e le sue potenzialità sa che il titolo è solo un gioco di parole che vuole riconoscere alla principale uva rossa campana i suoi meriti. Adoro il barolo, ne ho anche scritto un gran bene e d’altronde credo che al mondo esistano solo pochi casi di persone a cui non piaccia. Però le ingiustizie io proprio non riesco a mandarle giù. Non sopporto l’ignorante di turno parlare della magnificenza del barolo senza magari averne mai bevuto uno “serio”, elogiandone la sua capacità di invecchiare...

Read More

Castel Juval 2012 di Unterortl. Per avvicinarsi al meraviglioso mondo del riesling

Che la chiamiate nota idrocarburica, di mela renetta o “puzzetta” da vino naturale, l’impatto che ha il riesling sul naso di un neofita non è sempre positivo. Molti lo considerano il pinot noir dei vini bianchi, il nirvana, il punto di arrivo di ogni enoappassionato che ricerca nuove e più intense emozioni nel calice. Ad altri invece non piacerà mai. Ho provato questa esperienza in prima persona: nel 2007, da poco avvicinatomi al mondo del vino, mi regalai per Natale un riesling di Pierre Frick, e non mi colpì per nulla. Dopo sette anni ho avuto la fortuna di riprovarlo,...

Read More