Autore: Francesco Cannizzaro

Appuntamento: Face-Wine, l'altro volto delle cantine

Riceviamo e pubblichiamo volentieri il comunicato stampa di GoWine. Ci sembra un evento interessante, giacché si coniuga iniziativa imprenditoriale all’aspetto conviviale nel magico mondo del vino.  Appuntamento il 4 giugno a Milano, Hotel Michelangelo “Face-Wine”, l’altro volto delle cantine Un nuovo evento Go Wine a Milano per valorizzare il tema dell’accoglienza in cantina Go Wine, associazione nazionale impegnata a promuovere la cultura del vino e l’enoturismo, lancia un nuovo evento a Milano dedicato al tema vino-accoglienza e avendo come riferimento aziende vinicole che hanno sviluppato nel corso degli anni un’attività specifica di accoglienza, a fianco della produzione vinicola. Una selezionata rappresentanza di aziende di diversi territori italiani racconterà una sorta di doppio volto della cantina; ovvero la storia di chi non si è “limitato” a sviluppare progetti in cantina ed a puntare sempre più a vini di qualità, ma che ha parallelamente sviluppato una “vocazione all’accoglienza”, generando nuove attività d’impresa. L’idea di “Face-Wine, cantine e vini che fanno viaggiare” nasce in chiave promozionale, ma anche per dare valore all’impresa vinicola come uno dei fattori trainanti del made in Italy nel mondo. Le bottiglie che viaggiano in tutti i continenti non soltanto migliorano l’export e creano sviluppo in momenti di crisi economica, ma sono anche un volano per far conoscere l’Italia e per invitare tanti consumatori a venire nel Paese e a progettare una vacanza. Ed è proprio l’accoglienza in...

Read More

Degustazione: Vigna del Vulcano 2008 Lacryma Christi, Villa Dora

L’azienda Villa Dora ha sede a Terzigno, comune vesuviano a circa 250 metri sul livello del mare e si distingue per la sua eccellente produzione di oli: la conversione al biologico ha portato i vini dell’azienda a raggiungere notevoli livelli, e il Vigna del Vulcano rappresenta il vertice della produzione enologica aziendale.  Oggi ho l’occasione di provare proprio il Vigna del Vulcano 2008, blend di falanghina e coda di volpe.  La falanghina flegrea è una delle uve che hanno tradizionalmente fatto la fortuna delle sorti vinicole campane; deve il proprio nome alle “falanghe“, desueto termine che indicava i picchetti...

Read More

Degustazione: Furore Bianco Fiorduva 2008, Marisa Cuomo

Per chi non lo sapesse, la Campania possiede un patrimonio ampelografico di enormi potenzialità, con un numero notevole di vitigni autoctoni di qualità. Qualunque libro di storia di enografia nazionale leggiate, ha di certo un un grosso capitolo dedicato alla Campania: qui prima i Greci e poi i Romani hanno rispettivamente insediato e rinforzato la civiltà vitivinicola, elevando il vino da mero prodotto di sostentamento ad alimento piacevole e soddisfacente. Le prime denominazioni di origine nascono in Campania, allorquando si usava segnare sul coperchio delle anfore che contenevano i vini più pregiati il tipo di uva, la provenienza e l’anno...

Read More

Degustazione: Otin Fiorin 2006, Cappellano

Curiosando in cantina, mi sono accorto di avere una bottiglia di Otin Fiorin Pié Rupestris di Cappellano del 2006: nonostante uno sforzo cerebrale al limite dell’emicrania, non riuscivo a ricordare come avessi ottenuto quella bottiglia. Di certo non la avevo comprata in azienda, non ci sono ancora stato; ero sicuro di non averla comprata on line, e neppure in enoteca. Doveva avermela portata qualcuno… ma chi? Forse non è una reazione da persona perfettamente equilibrata, ma è quel genere di cose che non mi fanno stare sereno finché non ho trovato una risposta. Vi dirò di più: dopo averla...

Read More

Degustazione: San Leonardo 2001, Tenuta San Leonardo

Si dice che i vini rispecchino il carattere e la personalità di chi li produce. Qualcuno afferma che in certi vini si possano sentire gli stessi profumi che si avvertono visitando le vigne dalle quali essi nascono. Io non avuto la fortuna di conoscere il Marchese Guerrieri Gonzaga né, purtroppo, di visitare la Tenuta San Leonardo, ma dopo aver bevuto il loro prodotto di punta è come se avessi fatto entrambe le cose.  Berlo è come viaggiare nei boschi del Trentino, fermarsi ad ammirare il lago di Carezza e ritemprarsi in un maso davanti a un camino.  Un’esperienza. La...

Read More